EPICHE SCORRETTEZZE

La storia della boxe è ricca di colpi di scena e anche di clamorose scorrettezze, di combattimenti che solitamente vedono I'atleta nettamente sfavorito innervosirsi e compiere azioni proibite o adottare atteggiamenti poco sportivi.

Tra le tante scorrettezze della storia della Boxe, c'è ne una che non possiamo assolutamente non citare.

 

Holyfield - Tyson (1997)

Chi ha assistito alla terza ripresa del match fra Evander Holyfield e Mike Tyson del 28 giugno del 1997 non la dimenticherà mai. L'anno prima, Holyfield ha inflitto a Tyson la seconda sconfitta della sua carriera, ma l'aura d'invincibilità di <<Iron Mike» è tale che viene comunque dato per favorito. Nel secondo round, Tyson, infuriato con il rivale, perde il controllo e gli strappa con un morso un brandello d'orecchio. Poi, come se non bastasse, lo spintona brutalmente. L'arbitro Mills Lane si limita pero ad ammonire ufficialmente
lo sfidante. Quando riprende l'incontro, Tyson addenta anche l'altro orecchio di Holyfield, senza che Lane intervenga. Solo i fischi e le urla di disapprovazione del pubblico convincono infine l'arbitro a squalificare un Tyson fuori di se.

 

 

 

Copyright dal 2007 BOXEmore - Tutti i diritti riservati. Condizioni d'Utilizzo
Contatore visite gratuito